Stefano Boscarato

VUOI VENDERE CASA?

Vendi casa - scarica la guida
SCARICA ANCHE TU (GRATIS) IL VIDEO VENDERE CASA OGGI, CHE TI SVELA COME VENDERE CASA AL MAGGIOR PREZZO DI MERCATO!
SCARICA SUBITO LA TUA COPIA

Accetto i Termini di Privacy e la ricezione di informazioni commerciali

I tuoi dati sono al sicuro e sono trattati in piena conformità alla Legge sulla Privacy n. 196/2003. Potrai cancellarti in qualsiasi momento con un click.

Perché “tutti” gli immobili sono difficilmente vendibili?

Ho deciso di affrontare un argomento che ormai fa parte del vocabolario comune della maggior parte degli agenti immobiliari, e che incide pesantemente sulla “staticità” del mercato immobiliare (leggi difficoltà a vendere gli immobili).

Mi riferisco alle frasi fatte che la maggior parte dei miei colleghi usa quando si trovano di fronte ai proprietari di casa che vogliono vendere: “il mercato è fermo” “il mercato è in crisi” “le banche non danno i mutui” ecc. ecc.

A cosa portano queste frasi ripetute più e più volte?

Come si può sentire un proprietario di casa che vuole vendere?

Come sarà il suo stato d’animo dopo che un “professionista” del settore immobiliare gli ha demolito anche l’ultima speranza di poter vendere al giusto prezzo il suo immobile?

Cosa proverà un privato che vende casa che parte entusiasta e si sente dire che “è difficile vendere”? Non è che “per caso” aspetterà che “questo momento passi” così se poi anche lui dovrà vendere non avrà difficoltà?

Qualcuno direbbe “la domanda sorge spontanea”: perchè gli agenti immobiliari che hanno tutto l’interesse nel vendere le case dicono questo?

Questo accade in particolare per due  motivi:
1) siccome l’agente immobiliare non sa come affrontare in maniera pro attiva l’attuale momento di mercato si rifugia dietro la scusa del mercato fermo
2) l’agente ha paura di dire in faccia la realtà al venditore, cioè che il prezzo che sta chiedendo è troppo alto, e di conseguenza deve trovare un’altra scusa per cui non si vende e non si portano visite

Risultato?

Immobili invenduti = Sensazione di staticità del mercato = Circolo vizioso che porta ad ancora più difficoltà nello scambio degli immobili

Ovvio che non è solo questo che blocca il mercato. Tuttavia sono sicuro che molti acquirenti sono d’accordo con me quando affermo che se alcuni immobili fossero proposti in linea con la disponibilità degli acquirenti stessi, molte persone starebbero firmando preliminari di acquisto piuttosto che “aspettare che questo momento passi” (e poi, cosa significa questo? Che passi cosa? Che le banche tornino a prestare i soldi a chiunque? Aspetta e spera…)

La soluzione è molto semplice: il professionista del settore immobiliare (che dal punto di vista commerciale è sicuramente l’Agente Immobiliare perchè è quello che dovrebbe essere sulla strada ogni giorno) DEVE dire la verità ai suoi clienti, sia venditori che acquirenti.

E per far questo DEVE essere preparato ed aggiornato in tempo reale sulla situazione di mercato della sua zona.

DEVE essere in grado di redigere, interpretare e spiegare una ANALISI SPECIFICA DI MERCATO™, supportata da dati REALI del mercato della zona, e basta con le tante chiacchiere senza un minimo di fondamento.

Ti è mai capitato di sentire di agenti immobiliari che vanno a visionare un immobile ed in 5  minuti te lo “valutano”senza dimostrarti alcun chè di quello che ti dicono?

E’ per questo che si giustificano con “il mercato è bloccato”: cosa altro vuoi che ti dicano, se non hanno dati, metodi, tecniche?

Non è assolutamente vero che il mercato è bloccato: si sono vendute 60 case invece che 100, però 60 sono state vendute.

Vuoi sapere quali? Quelle che hanno il miglior rapporto caratteristiche e dotazioni/prezzo, semplice no? Come per qualsiasi altro bene.

E perchè alcune hanno questo rapporto caratteristiche e dotazioni/prezzo ottimale ed altre no e sono sopravvalutate? Per “colpa” dei proprietari? In realtà nella maggior parte dei casi è per i motivi di cui sopra: “agenti immobiliari” che non dicono la verità ai proprietari di casa! Non hanno avuto il coraggio di dirgli che stanno chiedendo un prezzo che nessuno mai pagherà! Preferiscono dire al cliente quello che vuole sentirsi dire…. è come se un dottore non avesse il coraggio di dire ad un paziente che problema ha e come lo deve curare per il timore di farlo sentire male, e così lo lascia morire… ha senso???

Tutto questo arreca un danno ai proprietari di casa che non riescono a vendere, agli acquirenti che vorrebbero acquistare e non trovano immobili al giusto prezzo, alla nostra categoria di Agenti Immobiliari innalzando il livello di diffidenza nei nostri confronti da parte dell’utenza.

Ecco perché ho creato un vero e proprio “Sistema di Vendita Immobiliare” abbinato ad un uso efficiente della tecnologia, che rende unico il Servizio semplicemente per dare più conoscenza al Cliente, e più trasparenza al mercato, rendendo più fluide le compravendite!

Sapendo tutto da subito, in maniera molto chiara, potrebbe anche accadere che un venditore decida di non vendere più casa perchè capisce che non realizzerà mai quello che pensa, ma almeno così risparmia un sacco di delusioni, di perdite di tempo con visite inutili, di violazione della privacy da parte di curiosi.

L’ultima chicca: sai perchè anche se il tuo immobile è fuori prezzo talvolta gli agenti immobiliari ti portano dei clienti? …. mai avuto il sospetto che usino il tuo appartamento per poi venderne un altro?

Ora, se sei una persona rientrante in tutto o in parte in ciò che ho descritto sopra, potresti scegliere se:

– arrabbiarti perché sei stato preso in giro fino ad ora e comunque continuare sempre ad essere preso in giro con la stessa tecnica, e tenerti il tuo immobile sul groppone, pensando che non esistono alternativa e gli Agenti Immobiliari sono tutti uguali

oppure

– dimenticare il tipo di agente immobiliare che hai sempre conosciuto fino ad oggi e rivolgerti ad un vero professionista del settore, che utilizza strumenti concreti e non la sola parlantina, e che abbia un “Sistema di Vendita Immobiliare” con un metodo specifico, e per fare questo basta che tu mi richieda un contatto cliccando QUI.

Spero di esserti stato utile nel chiarirti alcune idee….A presto!

P.S. Potresti aiutare qualcuno semplicemente diffondendo questi preziosi consigli, condividendo questo articolo.

Stefano Boscarato

Creatore del Sistema di Vendita Immobiliare® – Gli Specialisti del Vendere Case

P.P.S.: Forse ti puo’ interessare questo video gratuito sulle 3 tecniche piu’ impattanti e a costo zero per vendere casa…

4 commenti

  • Marco Ceresara scrive:

    Ottimo quadro della situazione, lucido e preciso, complimenti

  • Laura scrive:

    Non mi pare che tu dica nulla di nuovo: per vendere va individuato un prezzo di offerta in linea col mercato, senza sovrastimare l’immobile. Il problema è che la scelta al giorno d’oggi per i proprietari è tra non vendere oppure rimetterci…. Nessuno di quelli che riescono a vendere oggi ha fatto un investimento vantaggioso. La differenza tra chi vende e chi no oggi sta quindi solo nella diversa fame di denaro…….

    • admin scrive:

      Certo Laura, il ragionamento e’ di base cosi’ semplice che quasi nessuno poi lo segue: basta vedere infatti quanto invenduto c’e’.
      Il problema e’ che gli agenti immobiliari (e anche altri professionisti del settore immobiliare) invece di consigliare nella maniera corretta e dicendo la verita’ alle persone che vendono casa, trovano scuse e giustificazioni e si nascondono dietro la “crisi”.
      E cosi’ creano danni ai loro clienti che non hanno i dati veritieri per sapere come muoversi e che scelte sono piu’ corrette per loro, e magari perdono delle opportunita’ che fra un anno non capiteranno piu’.
      Quello che non e’ corretto e’ l’osservazione sulla fame di denaro: chi vende e’ perche’ ha un certo obiettivo da raggiungere (a prescindere da quale sia) e capisce al volo che la strada da percorrere e’ il realismo sul prezzo realizzabile.
      E questo e’ indipendente dal bisogno di realizzo: ho clienti multi milionari che stanno vendendo degli immobili e non hanno sicuramente “fame ” di denaro.
      Semplicemente ritengono piu’ funzionale ai loro obiettivi/desideri/esigenze vendere che tenere li’ e vedere il valore del loro patrimonio diminuire mese dopo mese. E ti assicuro che se sono arrivati ai livelli dove sono , proprio stupidi non li definirei …. anzi forse ci vedono piu’ avanti di molti altri.
      Alla prossima!
      Stefano Boscarato

  • Dave scrive:

    il problema è che far credere che ci sia stata una vera svalutazione drgli immobili è una balla…sostanzialmente i prezzo sono calati pochissimo…malgrado la crisi…e appena ci sara’ un po di luce…tutti a costruire…ma pochi hanno capito che chi ha i soldi non li metterà più sul mattone..e che le nuove generazioni oltre a ereditare immobili familiari già pagati…chi per necessità deve acquistare non investirà più somme con debiti a 20/30 anni da rimborsare!!! E non vorrà immobili con alti costi di gestione..( i soldi andranno spesi per altre necessità non per la casa!) comunque Negli stati uniti si hanno case enormi e moderne e tecnologiche con dei prezzi concorrenziali…xche’ il mattone non è rendita come in italia!! E la crisi quando arriva fa davvero tabula rasa delle speculazioni!!! E il commerciale..( tra 2/3 anni satureranno pure quello) a Treviso e provincia…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *