Stefano Boscarato

VUOI VENDERE CASA?

Vendi casa - scarica la guida
SCARICA ANCHE TU (GRATIS) IL VIDEO VENDERE CASA OGGI, CHE TI SVELA COME VENDERE CASA AL MAGGIOR PREZZO DI MERCATO!
SCARICA SUBITO LA TUA COPIA

Accetto i Termini di Privacy e la ricezione di informazioni commerciali

I tuoi dati sono al sicuro e sono trattati in piena conformità alla Legge sulla Privacy n. 196/2003. Potrai cancellarti in qualsiasi momento con un click.

Sei sicuro che prenderai i soldi della vendita della tua casa?

Tranquillo, non e’ terrorismo (quasi 😉 )

A parte le battute. Ho scritto questo articolo perche’ la maggior parte delle persone che vendono casa mi chiedono” Ma Stefano, quando prenderò il saldo prezzo della vendita?”

Giusta domanda, non banale.

Posto che il saldo puo’ essere versato anche dopo l’atto di compravendita dal notaio , e’ opportuno averlo all’atto stesso, quando tipicamente si consegna l’ immobile.

Bene anche farselo dare in assegni circolari.

Da evitare l’assegno bancario che potrebbe essere scoperto ed anche il bonifico che potrebbe essere revocato , e la proprietà della casa , ahime’, sarebbe gia’ passata all’ acquirente disonesto con la firma del rogito.

E’ poi cosa buona e giusta non dare all’acquirente il possesso dell’immobile e/o le chiavi della casa prima dell’atto notarile , perché , in caso di contestazioni, si e’ bloccati nella vendita perche’ l’acquirente ha gia’ le chiavi dell’ immobile e quindi si puo’ permettere di “tirare per le lunghe” visto che tanto la casa ce l’ha gia’.

Inoltre, se l’ acquirente deve fare il mutuo, pretendi che la sua banca ti saldi alla firma dell’atto di compravendita notarile.

Alcune banche vogliono pagare solo quando si e’ iscritta l’ipoteca, e per far questo il notaio potrebbe metterci diversi giorni: se puoi , vedi di non accettare mai questa clausola!

L’unica eccezione è con l’ INPS: l’INPS pretende questa modalita’ di pagamento, ma in questo caso si e’ praticamente sicuri di incassare.

Un’ultima nota: il prezzo di un immobile puo’ essere pagato anche ad uno solo dei comproprietari se tutti sono d’ accordo. Puo’ quindi essere emesso anche un unico assegno intestato a piu’ proprietari, o ad uno solo dei comproprietari, o piu’ assegni intestati singolarmente ad ogni comproprietario in base alla quota di proprieta’. Nei primi due casi saranno i comproprietari che poi si regoleranno fra di loro nei conguagli del prezzo.

Buona vendita!

Stefano Boscarato Specialista del Vendere Case

P.S.: per evitare problemi, prevedi gia’ nel compromesso (o proposta di acquisto) come vuoi che sia effettuato il saldo (come ti dicevo: meglio assegni circolari).

P.P.S.: se sei interessato a come organizzare il rogito notarile, clicca QUI e leggi questo articolo.

4 commenti

  • sara scrive:

    non sono sicura di aver capito. Io ho un appartamento cointestato al 50% con mia sorella, e siasmo d’accordo sulla vendita. Premesso che io non ci ho mai vissuto, e che la signora che ha fatto un offerta, a parlato solo con mia sorella, (e questo mi sta bene), può, se decidesse di acquistarlo, anche fare un unico assegno, invece di due separati?

    • admin scrive:

      Può fare un unico assegno intestato ad entrambe (ma per incassarlo dovete avere un c/c cointestato) ma vi consiglio per praticità 2 assegni separati.
      L’importante è che sia circolare

  • Gilberto scrive:

    Complimenti per questo blog, su cui ho letto molti interessantissimi articoli. Ci sono arrivato navigando alla ricerca della risposta ad una semplice domanda: e’ possibile versare il saldo di un rogito a terzi? In altre parole, posso chiedere al notaio di versare il saldo di una compravendita ad un familiare piuttosto che a me direttamente?

    • admin scrive:

      Salve Gilberto.
      E’ una casistica che rientra nella cessione di un credito.
      Cioè è come se lei cedesse il suo credito nei confronti di un acquirente , ad un terzo soggetto.
      Io non lo farei a meno che non sia per motivi iper importantissimi, perchè molto probabilmente mi troverei soggetto ad una verifica da parte dell’agenzia delle entrate che vede una vendita senza un saldo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *