Stefano Boscarato

VUOI VENDERE CASA?

Vendi casa - scarica la guida
SCARICA ANCHE TU (GRATIS) LA GUIDA VENDERE CASA OGGI, CHE TI SVELA COME VENDERE CASA AL MAGGIOR PREZZO DI MERCATO!
SCARICA SUBITO LA TUA COPIA

*Acconsento al trattamento dei miei dati così come indicato nell'informativa completa della privacy di cui al link Termini di Privacy

*Desidero ricevere informazioni commerciali

Miniguida step-by-step per fare un allaccio Eni del contatore

Quando entri in una nuova casa in cui il contatore non è presente, dovrai richiedere l’allaccio a Eni luce e gas.

Conosciamo bene le preoccupazioni e la confusione dei nostri clienti al riguardo. Per questo motivo, questo articolo vuole essere una miniguida su come eseguire un allaccio Eni del contatore. In particolare:

  • Come richiedere allaccio e attivazione Eni;
  • Come funziona la procedura Eni e quali documenti servono;
  • Quali sono i tempi ed i costi.

Come si richiede l’allaccio della fornitura con Eni?

Se nella nuova casa dove andrai ad abitare non è presente il contatore o la disposizione dell’impianto per l’allacciamento, potrai richiederlo ad Eni luce e gas.

L’allaccio del gas e della luce, sono le operazioni che collegano la tua abitazione alla rete del distributore locale del gas ed alla rete elettrica. Questo avviene tramite la posa del contatore e dei tubi per la fornitura del gas, dei cavi per quella elettrica.

Per l’allaccio contatore Eni della fornitura di gas o di luce, puoi richiedere il servizio direttamente alla società:

  • online dalla pagina dedicata;
  • recandoti in un negozio Energy Store Eni;
  • chiamando il Servizio Clienti al numero verde 800.900.700.

Procedura di allacciamento e attivazione del gas

In questi punti, ti spiegheremo quali sono i passaggi per eseguire l’allacciamento e l’attivazione del gas, con Eni luce e gas.

  1. Richiesta dell’utente. In seguito all’approfondimento del contratto, Eni luce e gas contatterà la società di distribuzione gas della tua zona, entro 2 giorni lavorativi;
  2. Sopralluogo da parte del distributore per verificare la fattibilità e l’entità del lavoro necessario all’allaccio Eni;
  3. Invio del preventivo. Il distributore elaborerà il preventivo che ti verrà inviato da Eni gas e luce, via sms ed email;
  4. Accettazione del preventivo. Se decidi di accettare il preventivo, dovrai comunicarlo entro la data di scadenza.
  5. Potrai scegliere tra le seguenti modalità: online, recandoti al negozio Energy Store Eni oppure chiamando il Servizio Clienti.
  6. Esecuzione lavori allaccio e documentazione tecnica. Dopo aver accettato il preventivo, sarai contattato per fissare l’appuntamento con il tecnico della società di distribuzione per l’esecuzione dei lavori, durante i quali sarà necessaria la tua presenza.
    Al termine dei lavori, ti verrà inviata la documentazione tecnica dell’impianto e le indicazioni per la compilazione e l’invio al distributore per ottenere l’attivazione della fornitura;
  7. Posa contatore e attivazione. Quando il distributore ha ricevuto la documentazione tecnica, verrai contattato da Eni gas e luce per fissare la data in cui il tecnico del distributore verrà nella tua abitazione per la posa e l’attivazione del contatore.
  8. Alla fine di questa procedura, la tua fornitura gas sarà attiva e potrà essere utilizzata.

Per quanto riguarda la procedura per attivare la luce, è leggermente diversa. Comunque di seguito, entriamo nel dettaglio su quali sono i documenti tecnici necessari per l’allaccio Eni per la fornitura del gas.

Quale documentazione è necessaria?

Arera, ha stabilito la procedura per l’allacciamento e le attivazioni degli impianti gas, in modo da garantirne sicurezza ed efficienza.

Perciò, quando riceverai il preventivo, sarà accompagnato dall’Allegato F/40, in cui è riportata la procedura esatta per assicurarsi che l’impianto gas sia realizzato nel totale rispetto di tutti i criteri di sicurezza.

Dopo i lavori di allacciamento, riceverai un plico contenente la documentazione tecnica necessaria. Cioè:

  • Allegato G/40 – Procedura con le indicazioni da seguire per ottenere l’attivazione;
  • Allegato H/40– Conferma della richiesta di attivazione della fornitura di gas;
  • Allegato I/40 Attestazione di corretta esecuzione dell’impianto.

Quali sono i tempi e i costi per l’allaccio Eni?

Con riferimento ai tempi di allaccio Eni, dopo l’inoltro della tua richiesta al distributore, per avere il preventivo dovrai aspettare:

  • 15 giorni lavorativi per i lavori semplici;
  • 30 giorni lavorativi per i lavori complessi.

Dal momento in cui accetti il preventivo, la società di distribuzione, realizzerà l’allacciamento:

  • in 10 giorni lavorativi per i lavori semplici;
  • in 60 giorni lavorativi per i lavori complessi.

Per quanto riguarda i costi, si distinguono quattro voci:

  • costi dei lavori: si trovano nel preventivo in modo dettagliato;
  • spese del distributore per l’accertamento documentale: variano da 47€, 60€ e 70€ IVA esclusa in base alla portata termica dell’impianto;
  • contributo di attivazione del distributore: oscilla tra 30€ e 40€;
  • costi amministrativi di Eni gas e luce: pari 23€ IVA esclusa.

Se vuoi approfondire le disposizioni di Arera, clicca qui.

Vuoi scoprire tutti i modi per vendere la tua casa al maggior prezzo di mercato?

Scarica anche tu (GRATIS!) la GUIDA PER VENDERE CASA OGGI, che ti svela come vendere casa al maggior prezzo di mercato!

Inserisci i tuoi dati e clicca sul pulsante CLICCA QUI E SCARICA LA GUIDA GRATIS!



*Acconsento al trattamento dei miei dati così come indicato nell'informativa completa della privacy di cui al link Termini di Privacy

*Desidero ricevere informazioni commerciali