Stefano Boscarato

VUOI VENDERE CASA?

Vendi casa - scarica la guida
SCARICA ANCHE TU (GRATIS) LA GUIDA VENDERE CASA OGGI, CHE TI SVELA COME VENDERE CASA AL MAGGIOR PREZZO DI MERCATO!
SCARICA SUBITO LA TUA COPIA

*Acconsento al trattamento dei miei dati così come indicato nell'informativa completa della privacy di cui al link Termini di Privacy

*Desidero ricevere informazioni commerciali

Miniguida step-by-step per fare un allaccio Eni del contatore

Quando entri in una nuova casa in cui il contatore non è presente, dovrai richiedere l’allaccio a Eni luce e gas.

Conosciamo bene le preoccupazioni e la confusione dei nostri clienti al riguardo. Per questo motivo, questo articolo vuole essere una miniguida su come eseguire un allaccio Eni del contatore. In particolare:

  • Come richiedere allaccio e attivazione Eni;
  • Come funziona la procedura Eni e quali documenti servono;
  • Quali sono i tempi ed i costi.

Come si richiede l’allaccio della fornitura con Eni?

Se nella nuova casa dove andrai ad abitare non è presente il contatore o la disposizione dell’impianto per l’allacciamento, potrai richiederlo ad Eni luce e gas.

L’allaccio del gas e della luce, sono le operazioni che collegano la tua abitazione alla rete del distributore locale del gas ed alla rete elettrica. Questo avviene tramite la posa del contatore e dei tubi per la fornitura del gas, dei cavi per quella elettrica.

Per l’allaccio contatore Eni della fornitura di gas o di luce, puoi richiedere il servizio direttamente alla società:

  • online dalla pagina dedicata;
  • recandoti in un negozio Energy Store Eni;
  • chiamando il Servizio Clienti al numero verde 800.900.700.

Procedura di allacciamento e attivazione del gas

In questi punti, ti spiegheremo quali sono i passaggi per eseguire l’allacciamento e l’attivazione del gas, con Eni luce e gas.

  1. Richiesta dell’utente. In seguito all’approfondimento del contratto, Eni luce e gas contatterà la società di distribuzione gas della tua zona, entro 2 giorni lavorativi;
  2. Sopralluogo da parte del distributore per verificare la fattibilità e l’entità del lavoro necessario all’allaccio Eni;
  3. Invio del preventivo. Il distributore elaborerà il preventivo che ti verrà inviato da Eni gas e luce, via sms ed email;
  4. Accettazione del preventivo. Se decidi di accettare il preventivo, dovrai comunicarlo entro la data di scadenza.
  5. Potrai scegliere tra le seguenti modalità: online, recandoti al negozio Energy Store Eni oppure chiamando il Servizio Clienti.
  6. Esecuzione lavori allaccio e documentazione tecnica. Dopo aver accettato il preventivo, sarai contattato per fissare l’appuntamento con il tecnico della società di distribuzione per l’esecuzione dei lavori, durante i quali sarà necessaria la tua presenza.
    Al termine dei lavori, ti verrà inviata la documentazione tecnica dell’impianto e le indicazioni per la compilazione e l’invio al distributore per ottenere l’attivazione della fornitura;
  7. Posa contatore e attivazione. Quando il distributore ha ricevuto la documentazione tecnica, verrai contattato da Eni gas e luce per fissare la data in cui il tecnico del distributore verrà nella tua abitazione per la posa e l’attivazione del contatore.
  8. Alla fine di questa procedura, la tua fornitura gas sarà attiva e potrà essere utilizzata.

Per quanto riguarda la procedura per attivare la luce, è leggermente diversa. Comunque di seguito, entriamo nel dettaglio su quali sono i documenti tecnici necessari per l’allaccio Eni per la fornitura del gas.

Quale documentazione è necessaria?

Arera, ha stabilito la procedura per l’allacciamento e le attivazioni degli impianti gas, in modo da garantirne sicurezza ed efficienza.

Perciò, quando riceverai il preventivo, sarà accompagnato dall’Allegato F/40, in cui è riportata la procedura esatta per assicurarsi che l’impianto gas sia realizzato nel totale rispetto di tutti i criteri di sicurezza.

Dopo i lavori di allacciamento, riceverai un plico contenente la documentazione tecnica necessaria. Cioè:

  • Allegato G/40 – Procedura con le indicazioni da seguire per ottenere l’attivazione;
  • Allegato H/40– Conferma della richiesta di attivazione della fornitura di gas;
  • Allegato I/40 Attestazione di corretta esecuzione dell’impianto.

Quali sono i tempi e i costi per l’allaccio Eni?

Con riferimento ai tempi di allaccio Eni, dopo l’inoltro della tua richiesta al distributore, per avere il preventivo dovrai aspettare:

  • 15 giorni lavorativi per i lavori semplici;
  • 30 giorni lavorativi per i lavori complessi.

Dal momento in cui accetti il preventivo, la società di distribuzione, realizzerà l’allacciamento:

  • in 10 giorni lavorativi per i lavori semplici;
  • in 60 giorni lavorativi per i lavori complessi.

Per quanto riguarda i costi, si distinguono quattro voci:

  • costi dei lavori: si trovano nel preventivo in modo dettagliato;
  • spese del distributore per l’accertamento documentale: variano da 47€, 60€ e 70€ IVA esclusa in base alla portata termica dell’impianto;
  • contributo di attivazione del distributore: oscilla tra 30€ e 40€;
  • costi amministrativi di Eni gas e luce: pari 23€ IVA esclusa.

Se vuoi approfondire le disposizioni di Arera, clicca qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *